Pomezia, ancora una truffa dello specchietto: arrestato un 26enne e denunciato un minore

Pomezia - Tentano la truffa dello specchietto ma vengono scoperti dai carabinieri della Compagnia di Pomezia. Si tratta di un 26enne con precedenti, arrestato dagli uomini dell’Arma, e di un minore che si trovava con lui ed è stato denunciato.
I carabinieri, che stavano transitando in via della Tecnica a Pomezia, hanno notato un uomo, visibilmente spaventato, che stava consegnando ad un giovane delle banconote. Insospettiti dall’atteggiamento del 53enne hanno deciso di approfondire il controllo scoprendo così che il 26enne, in compagnia del complice minorenne, aveva poco primo tentato la cosiddetta truffa dello specchietto.
La vittima lamentava infatti al truffatore che non c’era stato alcun contatto tra le due autovetture, ma, per tutta risposta era stato spintonato, minacciato di morte e costretto a consegnare la somma di 130 euro alla coppia.
Nell’autovettura dei malviventi i militari hanno anche rinvenuto un bastone, realizzato con alcuni giornali arrotolati, utilizzato per colpire gli specchietti delle autovetture delle vittime. Dopo l’arresto il 26enne è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo, mentre il minorenne è stato denunciato ed affidato ai genitori.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Social

Facebook

Twitter

Instagram

@quotidianolavoce

Meteo

Oroscopo

Borsa

Camera dei Deputati

Guida TV