Roma, evasione fiscale e bancarotta, confiscati beni ad imprenditore romano

Roma – I militari della Guardia di Finanza di Roma hanno sottoposto a confisca diverse aziende, immobili, un’imbarcazione e rapporti finanziari, per un valore complessivo di quasi 4 milioni di euro. Beni riconducibili all’imprenditore Gabriele Tocchio, classe ’60, conosciuto alle Forze dell’Ordine per bancarotta fraudolenta, evasione fiscale, plurime denunce per reati tributari e recentemente coinvolto in ulteriori vicende societarie sfociate in un fallimento.
In questo specifico contesto, gli accertamenti eseguiti dagli inquirenti sul conto del Tocchio hanno consentito di delinearne compiutamente il suo profilo criminale, caratterizzato dalla commissione di continue violazioni tributarie oltre al suo frequente coinvolgimento in vicende fallimentari, tanto da poterlo ricondurre nel novero dei soggetti “socialmente pericolosi”.
“Considerato l’insieme dei procedimenti penali che hanno interessato il soggetto nel corso degli anni – ha dichiarato il Giudice della prevenzione – deve confermarsi il giudizio di pericolosità di Gabriele Tocchio […]. Le condotte a lui ascrivibili hanno un comune denominatore, quello dell’ arricchimento attraverso manovre illecite di natura falsa e fraudolenta […]. Tutte le vicende poste in essere sono concretamente indicative di uno stile di vita volto all’arricchimento selvaggio, completamente sprezzante delle norme civili societarie, fiscali e commerciali che regolano i rapporti economici tra i soggetti e con l’erario […]”.
Dalle investigazioni è in effetti emersa la disponibilità da parte dell’imprenditore di un significativo patrimonio societario e immobiliare del tutto incongruente rispetto ai redditi lecitamente dichiarati. Gran parte di tale patrimonio, inoltre, è stato conferito in un “trust”, dichiaratamente costituito “…a protezione dei beni della famiglia Tocchio” ma finalizzato, in realtà, a eludere eventuali misure ablative di natura patrimoniale.
L’odierno provvedimento ha dunque disposto la confisca di diversi beni, già sottoposti a sequestro di prevenzione nel giugno 2016: si parte con due patrimoni, rispettivamente un 1 trust familiare e uno aziendale; beni relativi a 3 società di capitali con sedi a Roma; 3 unità immobiliari in provincia di Rieti; fino ad arrivare a rapporti finanziari che superano i 3 milioni di €. Oltre alla confisca di beni, nei confronti del Tocchio è stata inoltre applicata la misura di sorveglianza speciale, con obbligo di soggiorno nel comune di residenza per 2anni.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Social

Facebook

Twitter

Instagram

@quotidianolavoce

Meteo

Oroscopo

Borsa

Camera dei Deputati

Guida TV