Roma, vendeva stupefacente dalla finestra: arrestato 41enne romano

Roma - Un metodo particolarmente insolito quello che un pusher romano di 41anni aveva adottato per cedere le dosi di stupefacenti: i clienti aspettavano sotto la sua finestra e, una volta ceduti i soldi dalla grata, ricevevano la droga.
A porre fine alla sua attività sono stati gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Primavalle, che una volta scoperto il traffico illecito nel comprensorio di case popolari denominato “Lotto 29”, hanno piazzato alcune telecamere, riuscendo ad immortalare il pusher romano mentre vendeva dello stupefacente da due finestre del piano rialzato.
Per non pregiudicare le indagini, i poliziotti hanno seguito l’ennesimo cliente e lo hanno bloccato. Il tossicodipendente aveva in tasca circa 0.3 grammi di cocaina cotta (conosciuta col nome di crack), stupefacente che viene venduto convenzionalmente al prezzo di 20 euro.
Accertata la vendita, i poliziotti hanno atteso che lo spacciatore uscisse di casa per arrestarlo.
Il via vai di tossicodipendenti non si è interrotto neanche mentre gli agenti perquisivano l’abitazione dell’uomo, a testimonianza di quanto fosse radicato lo spaccio. Al 41enne sono stati sequestrati alcuni grammi di cocaina cotta, 450 euro e la contabilità delle vendite.
Proseguono nel frattempo le indagini per risalire al fornitore del pusher.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Social

Facebook

Twitter

Instagram

@quotidianolavoce

Meteo

Oroscopo

Borsa

Camera dei Deputati

Guida TV