Serie D, 28^ giornata: Anzio-Cassino 3-2

L’Anzio torna alla vittoria a distanza di quasi cinque mesi dal successo di misura in casa del Budoni. Al “Bruschini” arrivano i primi tre punti della gestione Ghirotto, al termine di una partita emozionante, con continui ribaltamenti di punteggio fino al 3-2 finale.
LA PARTITA. Ghirotto si affida all’ormai collaudato 3-5-2 per cercare di invertire la rotta in campionato. De Francesco e La Terra centravanti con ampia possibilità di svariare sul fronte offensivo e Papa pronto ad inserirsi negli spazi aperti dai compagni. Il Cassino, reduce dal rocambolesco k.o. interno contro il San Teodoro si affida al tridente di attaccanti composto da Prisco, Celiento e Abreu ma gli ospiti partono col freno a mano tirato ed è l’Anzio a fare la partita nella prima mezz’ora.  De Francesco, al 3’, impatta male da buona posizione e grazia Della Pietra mentre al 10’ il portiere del Cassino è costretto a rifugiarsi in angolo per togliere dall’incrocio il destro di Ferrari. Il vantaggio arriva al 16’: Papa calcia una punizione dalla trequarti, Ferrari fa velo e libera Lauri, che dal limite dell’area piccola calcia addosso al portiere, la difesa ospite non riesce a liberare e Funari, da due passi, appoggia in rete e torna ad esultare a distanza di quindici mesi dalla sua ultima rete in Serie D. La reazione della squadra di Urbano è affidata al sinistro di Prisco, respinto coi pugni da Rizzaro ma l’occasione più nitida per segnare ancora ce l’ha l’Anzio al 35’, con Ferrari murato da Maraucci da buona posizione. In chiusura di primo tempo, come un fulmine a ciel sereno, il Cassino trova il pareggio con Celiento, che controlla e calcia col destro dal lato corto dell’area sorprendendo Rizzaro sul primo palo. La ripresa è una girandola di emozioni  aperta dal contestatissimo gol del 2-1 del Cassino, realizzato da Brunetti al 49’ al termine di un’azione dubbia, con Rizzaro e Maraucci a terra dopo uno scontro aereo. L’Anzio non si abbatte nonostante lo svantaggio, Ghirotto rivoluziona l’attacco inserendo Regis e Velocci al posto di La Terra e De Francesco ed è proprio Velocci, cinque minuti dopo il suo ingresso in campo, a ripristinare la parità con un tocco di piatto destro dal cuore dell’area di rigore su assist di Ussia. Il pareggio galvanizza la squadra di casa fa arretrare gli ospiti, graziati al 70’ dall’arbitro, che non vede una vistosa trattenuta di Mattera su Ricci a centro area. Ancora una volta, nel momento migliore dell’Anzio è il Cassino a rendersi pericoloso con Prisco, che al 78’ vede il suo colpo di testa da posizione ravvicinata respinto da Rizzaro. All’81’ Mattera stende Ussia sul lato corto dell’area, stavolta Virgilio non ha dubbi e indica il dischetto, Papa apre il piatto destro e vanifica il tuffo verso l’angolo giusto di Della Pietra per il definitivo 3-2. Per l’Anzio è la prima vittoria in casa di domenica in questa stagione, un successo che alimenta le speranze salvezza di Rizzaro e compagni.
 
ANZIO – CASSINO 3-2
MARCATORI: 16’pt Funari (A), 45’pt Celiento (C), 4’st Brunetti (C), 21’st Velocci (A), 38’st rig. Papa (A)
ANZIO (3-5-2): Rizzaro; Costanzo (36’st Magro), Lauri, Funari; Ussia (47’st Pirazzi), Papa, Ferrari, Ricci, Landolfi (41’st Di Fazio); La Terra (16’st Regis), De Francesco (16’st Velocci). A disp.: Benedetti, Petrocelli, Riitano, Gentile. All.: Ghirotto
CASSINO (4-3-3): Della Pietra; Mattera (42’st Reali), Maraucci, Brunetti, Camara (24’st D’Alessandro);  Darboe, De Cristofaro (32’st Pintori), Ricamato; Abreu (27’st Tribelli), Prisco, Celiento. A disp.: Teoli, Manzi, Gazerro, Boye, Lombardi. All.: Urbano
ARBITRO: Virgilio di Trapani
ASSISTENTI: Lambiase di Palermo – Gargano di Palermo
NOTE – Ammoniti: Papa, Abreu, Ricci, Ussia, Maraucci, Della Pietra, Rizzaro. Angoli:6-2. Fuorigioco: 0-2. Recupero: 2’pt, 6’st


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Social

Facebook

Twitter

Instagram

@quotidianolavoce

Meteo

Oroscopo

Borsa

Camera dei Deputati

Guida TV