Cerenova, torna operativa la Palestra scolastica di Via Castel Giuliano

Marina di Cerveteri – È stata ufficialmente inaugurata 7 aprile la palestra scolastica dell’Istituto di Via Castel Giuliano a Marina di Cerveteri. Torna dunque a disposizione di bambini, bambine e Associazioni sportive la struttura chiusa con un’ordinanza sindacale lo scorso anno a seguito di importanti infiltrazioni d’acqua.
“Finalmente la struttura torna ad essere a disposizione degli studenti e dei docenti, che potranno così tornare a svolgere le ore di educazione motoria all’interno del proprio plesso di appartenenza, e di tutte quelle realtà sportive che utilizzano gli spazi del plesso scolastico in attività pomeridiane – ha dichiarato Giuseppe Zito, Vicesindaco e Assessore all’Edilizia Scolastica del Comune di Cerveteri – a un anno esatto dall’ordinanza di chiusura dei locali. Durante questo periodo l’Amministrazione Comunale ha messo in campo ogni sforzo per garantire agli alunni frequentanti il plesso di Via Castel Giuliano la possibilità di effettuare l’attività motoria. Nel frattempo si è avviato l’iter amministrativo per la messa in sicurezza e recupero della struttura per un costo da quadro economico di 250.000 Euro. Un’attività intensa quella messa in campo dall’Ufficio lavori pubblici, dalla perizia alla progettazione degli interventi, dalla gara d’appalto all’esecuzione dei lavori, che ha consentito di riconsegnare alla città la struttura in tempi da record.”
“Gli interventi eseguiti – prosegue il Vicesindaco Giuseppe Zito – hanno riguardato il sistema di impermeabilizzazione, opere edili ed impiantistiche.
E’ stato necessario smantellare la copertura e ripensare il sistema di smaltimento delle acque meteoriche attraverso una modifica delle pendenze, il potenziamento dei pluviali, e l’impermeabilizzazione del tetto. Le opere edili più consistenti hanno riguardato il locale palestra lo smantellamento della pavimentazione deteriorata esistente e del sottostante massetto, dei vecchi impianti, la rimozione dei pannelli in legno e l’asportazione di stratificazioni di microrganismi di varia natura, delle ossidazioni o degli aggressivi chimici o naturali dalle superfici in c.c.a. e dai pannelli, la rimozione di tutti gli infissi interni ed esterni. Sono poi seguite le opere di ristrutturazione del pavimento e dei muri perimetrali coibentandoli, sostituti gli infissi e ristrutturati i servizi igieni e gli spogliatoi. Infine sono stati ripristinati gli impianti elettrici ed idraulici.”.
I cantieri si erano aperti lo scorso 29 novembre e i lavori sono stati eseguiti dalla Ditta Tecnova srl, affidataria del progetto di rifacimento della palestra a seguito di ricerca sul MePa, il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Social

Facebook

Twitter

Instagram

@quotidianolavoce

Meteo

Oroscopo

Borsa

Camera dei Deputati

Guida TV