Nettuno, avviato il progetto “Dopo di Noi”

Si informa la cittadinanza che è stato avviato il progetto“Dopo di Noi” (di cui alla legge n. 112 del 22 giugno 2016) nell’ambito dei Piani di Zona di cui il Comune di Nettuno è capofila - in rete con i Comuni di Anzio, Ardea e Pomezia – al fine di realizzare iniziative e servizi alla persona in modo sinergico sui territori indicati. Il progetto specificamente prevede di attivare iniziative di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare “in quanto mancanti di entrambi i genitori o perché gli stessi non sono in grado di fornire l’adeguato sostegno genitoriale, nonché in vista del venir meno del sostegno familiare e non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie legate alla senilità”. A poter beneficiare del progetto “Dopo di noi” potranno essere le persone con disabilità grave già inserite in un percorso di residenzialità extrafamiliare e con un progetto volto a percorsi di semiautonomia. L’Avviso – proveniente dall’Area V Cultura Pubblica Istruzione Servizi Sociali del Comune di Nettuno appunto in quanto ente capofila - è finalizzato alla ricognizione del tipo di intervento di sostegno, così da poter procedere alla valutazione delle singole situazioni da parte di un’unità valutativa multidimensionale sulla base dei requisiti di ammissibilità. In esito alla valutazione la priorità di accesso sarà riservata a: persone con disabilità grave mancanti di entrambi i genitori, del tutto prive di risorse economiche , reddituali e patrimoniali, che non siano i trattamenti percepiti in ragione delle condizioni di disabilità; persone con disabilità grave i cui genitori, per ragioni connesse, in particolare, all’età ovvero alla propria situazione di disabilità, non sono più nella condizione di continuare a garantire loro nel futuro prossimo il sostegno genitoriale necessario ad una vita dignitosa; persone con disabilità grave, inserite in strutture residenziali dalle caratteristiche molto lontane da quelle che riproducono le condizioni abitative e relazionali della casa familiare. - Il modulo per la domanda di partecipazione alla ricognizione finalizzata all’attivazione di un eventuale progetto personalizzato è reperibile sui siti istituzionali dei Comuni di Nettuno, Anzio, Ardea e Pomezia e potrà essere presentata ai rispettivi protocolli generali o agli indirizzi Pec dei Comuni a partire dal 03/04/2018 fino al 15/05/2018.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Social

Facebook

Twitter

Instagram

@quotidianolavoce

Meteo

Oroscopo

Borsa

Camera dei Deputati

Guida TV