Sanità, da Unicredit tre nuove apparecchiature per ospedali riuniti Anzio-Nettuno

"Grazie alla solidarietà, con la donazione di UniCredit, gli Ospedali Riuniti di Anzio e Nettuno potranno avvalersi dell’utilizzo di tre nuove apparecchiature per curare i propri pazienti. Si tratta di un elettrocardiografo, necessario per individuare eventuali difformità dell’apparato cardiovascolare, di un polisonnigrafo, utile per individuare problematiche respiratorie dovute alla presenza di un tumore oppure problematiche residue in pazienti già operati e di una colonnina chirurgica occorrente alla sala chirurgica per l’asportazione di tumori". Così una nota di Unicredit.
"La consegna simbolica dei fondi per le nuove strumentazioni - aggiunge - è avvenuta ieri presso la filiale UniCredit di Anzio – Piazza Pia 15, alla presenza del Responsabile Commerciale Pomezia e Litorale Sud Giuseppe Nicola Laterza, del Direttore della Filiale Giovanni Chinappi e del Responsabile dei Rapporti con il Territorio Fabrizio Tartaglia. Per il Comitato per la lotta contro il cancro era presente il Presidente Gianfranco Meconi mentre per gli Ospedali Riuniti di Anzio e Nettuno presenti il direttore sanitario Marco Mattei, il primario di chirurgia Rodolfo Turano e il responsabile di cardiologia Mario Patrone. Alla cerimonia ha preso parte il sindaco di Anzio Candido De Angelis. Le nuove dotazioni sono state rese disponibili grazie all’impegno del Comitato per la lotta contro il cancro di Anzio e Nettuno, che da anni promuove importanti progetti per prevenire e combattere questa malattia e supportare i pazienti oncologici, e grazie alla donazione di UniCredit. L’intervento di UniCredit è stato realizzato nell’ambito del Progetto “Carta Etica”, avviato dalla Banca a settembre 2005. Grazie alla carta di credito flessibile a contribuzione etica, UniCreditCard Flexia Classic Etica, i clienti possono contribuire a fare beneficienza con il semplice utilizzo e senza alcun costo aggiuntivo: per ogni spesa effettuata con la carta, infatti, una percentuale dell’importo, a carico della Banca, è devoluta ad un fondo destinato a sostenere diverse iniziative e progetti di solidarietà. Grazie al Progetto “Carta Etica” UniCredit ha già sostenuto più di 650 progetti di utilità sociale a livello locale e nazionale in favore di fasce deboli della popolazione ed in risposta ai bisogni delle comunità in cui opera".


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Social

Facebook

Twitter

Instagram

@quotidianolavoce

Meteo

Oroscopo

Borsa

Camera dei Deputati

Guida TV