Lavoro, Di Berardino: Trovare equilibrio tra innovazione e diritti

"Di fronte allo sfruttamento e alle diseguaglianze del lavoro c’è bisogno di definire diritti e tutele. Con la proposta di legge sulla gig economy, varata dalla giunta regionale e che dovrà essere poi votata dal Consiglio, puntiamo a tutelare tutti i lavoratori gig economy, non solo i fattorini che consegnano cibo a domicilio. E’ necessario trovare un equilibrio tra innovazione e diritti, tutelando tutte le esigenze". Così l’Assessore regionale al Lavoro e Nuovi diritti della Regione Lazio, Claudio Di Berardino intervenendo questa mattina al seminario "Contrattare l’algoritmo", presso la sede della Cgil. Di Berardino ha concluso ribadendo i punti fondamentali della legge che sono: il riconoscimento della malattia, gli infortuni, i danni a terzi, la maternità e la paternità, la manutenzione dei mezzi, della formazione e le dotazioni di sicurezza a carico dell’azienda, il rifiuto del cottimo, il rinvio a una contrattazione tra le parti per la definizione del salario, la nascita di una consulta regionale e di una piattaforma regionale online per l’accesso a ulteriori tutele.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Social

Facebook

Twitter

Instagram

@quotidianolavoce

Meteo

Oroscopo

Borsa

Camera dei Deputati

Guida TV