Alberi, Municipio I: Campidoglio non risponde, chiesto accesso agli atti

“La situazione del verde in questa città, e in particolare quella delle alberature su strada, è ormai diventata insostenibile”. Lo afferma Sabrina Alfonsi, la Presidente del Municipio Roma I Centro, in una nota dove si dice "molto contrariata per la mancanza di informazioni dal Campidoglio, che denota uno scarso rispetto per i cittadini e per il ruolo delle amministrazioni municipali".
"Anziché fare i suoi monologhi senza contraddittorio su Facebook, ad esclusivo uso e consumo dei suoi elettori più fedeli, la Sindaca Raggi dovrebbe comportarsi più correttamente nei confronti di tutti i cittadini romani - prosegue Alfonsi - Stiamo assistendo con grande preoccupazione allo stillicidio quasi quotidiano delle cadute di alberi. Un anno fa è stato annunciato in pompa magna un monitoraggio di cui - ad oggi -nessuno conosce gli esiti, nonostante le ripetute richieste rivolte all’Assessora Montanari e alla stessa Sindaca a partire dallo scorso febbraio. Avrebbe dovuto rappresentare uno strumento di conoscenza fondamentale, dal quale far derivare una programmazione degli interventi di potatura e di eventuali abbattimenti di piante malate o giunte alla fine del loro ciclo vitale. E invece nulla di tutto questo. Si interviene soltanto in emergenza, dopo i crolli, con abbattimenti di piante a macchia di leopardo, sempre senza rimuovere i grandi ceppi e senza parlare mai di sostituzione degli alberi rimossi, che sarebbe obbligatoria per legge”.
“Tutto questo – aggiunge l’Assessora municipale all’Ambiente Anna Vincenzoni - mentre il territorio, e in particolare la zona di Prati, è pieno di alberi contrassegnati con i simboli che dovrebbero servire ad indicare gli interventi richiesti – abbattimento o potatura. Molti di questi alberi sono situati in prossimità di siti sensibili come strutture pubbliche o scuole, dove ogni giorno passano centinaia di persone. Rappresentano fonti di potenziale pericolo – anche il platano caduto sabato scorso a Viale Angelico era contrassegnato con il simbolo “da abbattere” - rispetto alle quali non si riesce a capire il programma e i tempi di intervento. E le scarse notizie, quando arrivano, sono spesso confuse o contraddittorie”.
“E’una situazione intollerabile, tanto che ieri mattina sia io che l’Assessora Anna Vincenzoni siamo state costrette a presentare al Dipartimento Tutela Ambiente una richiesta formale di accesso agli atti in qualità di amministratori, per avere copia degli esiti relativi al censimento degli alberi presenti sul territorio del Municipio. E sarebbe opportuno che anche i cittadini facessero lo stesso”, conclude la Presidente Alfonsi.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Social

Facebook

Twitter

Instagram

@quotidianolavoce

Meteo

Oroscopo

Borsa

Camera dei Deputati

Guida TV