Casa donne, Argentin (pd): Raggi cancella la sede dei diritti rosa

"Che vergogna che la Raggi, primo sindaco donna a Roma, permetta che si chiuda la casa delle donne aperta più di trent’anni fa. Non ci sono parole, probabilmente è proprio vero che questa ’femmina’ non abbia storie di valori alle sue spalle. Chi sa se è mai scesa in piazza a rivendicare pari opportunità tra uomini e donne? Forse non ne ha mai avuto bisogno visto che siamo state noi a fare il lavoro sporco. Vorrei ricordarle che se lei oggi è sindaco lo deve a chi ha fatto cultura con battaglie e lotte affinché non ci fossero differenze di genere . E’ facile riempirsi la bocca di belle parole contro la violenza sulle donne, servono fatti e comportamenti concreti per cambiare il mondo, lei dalla sua postazione potrebbe dare un segno ma purtroppo questa ’femmina’, ancora una volta, ci delude". Lo dichiara in una nota Ileana Argentin PD.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Social

Facebook

Twitter

Instagram

@quotidianolavoce

Meteo

Oroscopo

Borsa

Camera dei Deputati

Guida TV