Casa, Fassina: si faccia luce sulle graduatorie dell’assistenza alloggiativa

"È impensabile ma succede a Roma. Un cittadino italiano, di origine nord africana, è stato escluso dal nuovo servizio di assistenza alloggiativa del Comune di Roma per non aver presentato il permesso di soggiorno. Un errore grossolano dato che l’inquilino è italiano, come risulta dalla Carta d’Identità allegata alla domanda per la graduatoria e, come se non bastasse, gli è stato anche comunicato di non presentare ricorso perché ’inammissibile tecnicamente’. Il gruppo di Sinistra per Roma ha presentato un’interrogazione alla Sindaca e agli assessori competenti su quali iniziative si intendono adottare per accertare le responsabilità e sanare eventuali errori commessi. È inaccettabile che un servizio, già scarso relativamente al fabbisogno di assistenza, venga ulteriormente penalizzato da situazioni tutte da chiarire, considerando che da segnalazioni che ci arrivano, questo non sarebbe l’unico caso". Così in una nota Stefano Fassina consigliere di Sinistra per Roma.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Social

Facebook

Twitter

Instagram

@quotidianolavoce

Meteo

Oroscopo

Borsa

Camera dei Deputati

Guida TV