Ostia: fugge dal compagno violento, la polizia lo arresta per minacce e maltrattamenti

Scappa in pigiama per sfuggire al compagno che la minaccia di morte: 41enne arrestato dalla Polizia di Stato. È stata accolta in una casa famiglia per qualche mese insieme alla figlia in seguito alle numerose querele sporte nei confronti del compagno per i maltrattamenti ricevuti. L’uomo, un 41enne , ha tuttavia continuato a tempestarla di messaggi, nel corso della sua assenza, cercando di convincerla a tornare con lui, facendo leva soprattutto sulla figlia. La donna ha così accettato di incontrarlo di nuovo, in un luogo pubblico insieme alla figlia, e si è fatta convincere a tornare a casa con lui . Arrivati in casa, però, i toni sono cambiati. D.C.P. è tornato ad essere violento e minacciandola con una pistola le ha intimato di ritirare le denunce. La vittima non ci ha pensato due volte e, sebbene in pigiama, è scappata e ha composto il numero unico di pronto intervento. Dopo aver raccolto le dichiarazioni della 44enne, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Ostia sono saliti a casa del 41enne ed hanno perquisito l’appartamento. Nascosta in una busta verde, su un ripiano della libreria, i poliziotti hanno trovato la pistola: una beretta calibro 9 con 14 proiettili , in un cassetto della scrivania, un coltello insieme ad un portatessera contenente il fregio della Polizia di Stato. Romano, con precedenti di polizia per droga, D.C.P., è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia , minacce aggravate e detenzione di arma risultata provento di furto. Sono in corso indagini per accertare, se nel territorio di Ostia o zone limitrofe, sono state commesse rapine da falsi poliziotti o se siano stati denunciati episodi simili.


 

0 Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. Campi richiesti*

Social

Facebook

Twitter

Instagram

@quotidianolavoce

Meteo

Oroscopo

Borsa

Camera dei Deputati

Guida TV